QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

 

CATABASI D’ORFEO

 

L’incessante pianto si fa canto

e come vento attraversa querce

e betulle e acacie, piegandosi

al desio del cantor di ritrovar

la perduta. Le lacrime non abbandonano

le guance e copiose si raccolgono

in perpetui fiumi.

È forse questo che si sente il canto

dell’apollineo Orfeo alla ricerca

dell’infelice sua amata kore?

Narrano:

L’inconsolabile, lacerato dal dolor

dopo aver spezzato i versi, giunge al flumen

che avvolge il Regno (come cordon ombelicale)

 

Elena Denisa Alexandru 2C


EDITORIALE


FOTOGRAFIA


RECITAZIONE


TRADUZIONE


ARTE FIGURATIVA


FUMETTO


SAGGISTICA


VIDEO


CANTO


MUSICA


SCRITTURA TEATRALE


SPAZIO DOCENTI


DANZA


POESIA


SCRITTURA CREATIVA


CONVERSAZIONI